home   i grandi del Toro   libri 1906-2010   antiquario  email   Cosa c'è nel carrello       


La Settimana Granata

29 settembre
5 ottobre

La settimana granata - le vicende del toro giorno per giorno, dal 1906 ad oggi

 
Le altre Settimane di ottobre:

29 set - 5
6-12
Appuntamenti con 100 Anni di Cuore Granata
 
E' l' appuntamento settimanale per tutti coloro che sono vicini al Torino ed alle sue vicende.

Un modo un po’ diverso, ma utile, per entrare sempre di più e con sempre maggiore consapevolezza in quelle che Marco Bonetto definisce le “vene granata”, la vita e la storia del Club.

29 settembre

·        1913 Robbio Lomellina (PV) è la città natale di Piola, meglio noto in ambito calcistico come il “Silvio nazionale” La sorte non gli ha mai concesso di vincere uno scudetto. Ironia, non ce l’ha fatta neppure quando indossava la maglia del Grande Torino. Giocò, infatti, il cosiddetto campionato di guerra con i granata di Loik e Mazzola. Fu una marcia trionfale chiusa però con la sconfitta nelle finali contro i VVFF di La Spezia. Piola segnò a ripetizione, tanto che alla fine il suo personale tabellino registrò più gol che presenze. Grande Silvio!

·        1927 nasce a Udine il grintoso difensore anni ’50 Bruno Gremese.

·        1935 agli ordini del signor Bevilacqua di Viareggio, Torino e Juventus si affrontano nel derby. Finisce salomonicamente 2-2, per la soddisfazione di tutti. I goleador di giornata sono Galli e Silano per il Toro; Monti e Varglien II per i cugini bianconeri. Da osservare, en passant, che Galli è all’esordio coi granata. Niente male davvero!

·        1976 svetta la bandiera del Ghana per il nuovo Torino del presidente Urbano Cairo. Nasce a Kumasi il centrocampista anni 2000 Mark Edusei, una sola stagione in granata.

 

30 settembre

·        1928 il Torino batte la Dominante (Genova) 8-1! Siamo alla prima giornata del nuovo torneo 1928-29, che sarà anche l’ultimo disputato prima del girone unico, tanto invocato da Vittorio Pozzo. Il Torino porta sul petto il simbolo di campione d’Italia e questa volta nessuno glielo può impedire. La vittoria di oggi è dilagante. Rossetti realizza 4 reti, Libonatti e Vezzani 2 a testa. L’attacco di questo primo grande Torino è un’autentica mitragliatrice, che fa fuori gli avversari seppellendoli sotto una gragnuola di gol. La povera Triestina sarà costretta ad incassarne addirittura 12!

·        1967 il presidente Lucio Orfeo Pianelli acquista dal Legnano per un milione il giovanissimo attaccante Paolino Pulici. L’anno dopo lo riscatterà, aggiungendocene 9. Superfluo ogni commento: mai acquisto fu più felicemente azzeccato!

 

1° ottobre

·        1919 esce il primo numero della rivista sociale dal titolo Foot Ball Club Torino. Gerente responsabile Arnaldo Agnisetta, dirigente che troverà la morte sul fatale aereo del Grande Torino. La benedizione del primo approccio è la seguente: “Possa la vostra benevolenza di soci sorridere a questi fogli, come la buona fortuna arridere al nostro Club”.

·        1961 Joe Baker, suddito di sua maestà britannica, dà al Torino la vittoria nel derby: 0-1. Una delle poche soddisfazioni concesse da Baker alla tifoseria granata.

·        1963 il presidente del mito, Ferruccio Novo, festeggia 50 anni di appartenenza al Torino. Il primo contatto, la prima iscrizione, nel 1913! In questa felice occasione, la sede del Club si trasferisce da via Prati 1, in corso Vittorio Emanuele 76.

·        1981 Kinshasa, in Congo, è la città di nascita di un mastino del centrocampo granata anni 2000, Gaby Mudingaiy, al Torino per troppo poco tempo.

 

2 ottobre

·        1888 la fucina di talenti vercellese offre al Torino un latro bravo giocatore, presente per un solo match in granata: Vincenzo Fresia.

·        1910 nasce a San Michele Extra (VR), la stessa cittadina di Mariolino Corso, il grande portiere Aldo Olivieri, detto il gatto magico. Approda al Torino nell’estate del 1938, fresco campione del mondo a Parigi. In granata si ferma per 4 stagioni (1938-42) offrendo sempre un rendimento superiore. Da molti viene considerato come uno dei più grandi portieri italiani di sempre. Di certo, nella storia centenaria granata, il posto che occupa è di eccellenza.

·        1917 nasce a Bozzole, nella provincia di Alessandria, Livio Bussi, difensore granata fatto in casa anni ’40.

·        1964 un’apparizione folcloristica quella di Amarildo Sousa Do Amaral nella Mitropa Cup che il Torino vince nel 1991. Non giocherà comunque in granata per la stagione successiva. Nell’occasione torna al Toro Leo Junior.

 

3 ottobre

·        1927 nasce a Torino il dottor Lievore, dirigente fedele e appassionato che dedica molti anni della sua esperienza alla causa granata.

·        1937 la stracittadina si chiude sul pareggio: 1-1. Per il Torino va in gol Fioravante Baldi, mentre per la Juventus segna Gabetto. Prima di passare in granata, sono non pochi i dispetti che il grande “barone” fa ai cugini, che diventeranno pi la sua famiglia.

·        1957 in un grave incidente automobilistico accaduto presso Treviso, perde la vita il grintoso difensore granata anni ’50 Pietro Grosso.

·        1948 emozione dell’esordio in granata per il difensore del Grande Torino, Pierino Operto che disputa il match interno con la Roma. La partita ha poca storia e i granata la fanno loro con 4 botti. Segnano Gabetto (2), Menti e Ossola, come a dire: i soliti noti!

 

4 ottobre

Giornata ricca di avvenimenti vari:

·        1908 nel giorno dedicato al santo patrono d’Italia, nasce a Torino, Giuseppe Maina, portiere anni ’30. Cresce in casa e poco alla volta subentra al grande Bosia, campione d’Italia. Triste la sua povera fine, travolto e ucciso dal trenino che da piazza Statuto conduceva a Rivoli.

·        1925 esordio in granata del tandem Baloncieri-Libonatti, due autentici campioni che contribuiranno in modo impareggiabile a dare concretezza di vittoria ai sogni del presidente Marone Cinzano.

·        1942 all’Arena di Milano un gol dell’oriundo argentino Demaria affossa i granata di Mazzola. Niente di ché, visto che perdere con l’Ambrosiana ci sta, se non fosse che si tratta della prima gara di campionato di quello che sta per diventare il Grande Torino.

·        1975 Livorno, generosa terra di atleti, dà i natali a Cristiano Lucarelli, bomber in granata agli inizi degli anni 2000. Sfortunata la sua parentesi col Torino, troppe incomprensioni fra lui e la dirigenza e a rimetterci, come sempre, sono stati i tifosi.

·        1996 a Vercelli ci lascia per sempre Silvio Piola, il più grande goleador della storia del calcio italiano.

·        2005 mentre partecipa, come sempre con slancio e gagliardia, ad una trasmissione calcistica in onda su una televisione locale ligure, il trainer Franco Scoglio viene colpito da infarto e ci lascia per sempre. Breve e non felice la sua parentesi sulla panchina del Torino nella stagione 1995-96.

 

5 ottobre

·        1937 nasce a Zara, il maestro di calcio delle giovanili Sergio Vatta.

·        1947 il Grande Torino fa il bis: si ripete il cosiddetto “sacco di Roma”. Se l’anno prima ha vinto 0-7, questa volta concede ai romani almeno una rete, quella dell’orgoglio, e la gara finisce 1-7.

·        1965 la nobile Lucca è la città natale di Silvano Benedetti, difensore granata di fine anni ’80, inizio ’90. Dedizione e educazione, un ragazzo generoso e attento, oggi responsabile con Antonio Comi del vivaio granata.

·        1979 dopo Dorigo un altro “canguro” per il Torino. È Vincenzo Grella, che nasce a Melbourne, in Australia, e si ferma una sola stagione alla corte del presidente Cairo.

 

    I Giorni del Toro - Piccola enciclopedia granata Inserisci un banner nel tuo sito o nel blog!    

100 Anni di Cuore Granata - triplo DVD: Piano dell'opera - Backstage - Guarda il trailer del triplo DVD - Ordina

 
©® 2006-09 100 Anni di Cuore Granata by Progetti Web, Torino, Piemonte, Italia | P.IVA 09509830015 | Testata giornalistica on-line iscr. Trib. Torino   n.60

home